Lo stress invecchia le donne

Sarebbero infatti le donne i soggetti più esposti al pericolo stress, causa di un invecchiamento precoce stimato in circa 10 anni rispetto alla loro età anagrafica. L’esperimento della dottoressa Epel ha coinvolto 58 donne tra i 20 e i 50 anni e soggette a varie tipologie di stress, analizzandone lo stato del Dna delle cellule immunitarie. Tra le 58 donne coinvolte nella ricerca, 39 erano mamme di bimbi con malattie croniche, esposte quindi ad un maggiore livello di Stress. Tutte e 58 sono state comunque invitate a compilare dei questionari di autovalutazione dello stress, per misurare la percezione soggettiva dello stesso, dopodiché i ricercatori hanno valutato in modo oggettivo lo stress, tenendo in considerazioni gli anni spesi da ciascuna mamma nell’accudire i propri bimbi malati. Dai risultati della doppia analisi, gli esperti hanno così scoperto che, sia la percezione individuale dello stress, sia il livello di stress cronico per le mamme dei bimbi malati, sono entrambi legati all’invecchiamento cellulare. Come dichiarato dalla Epel, nei due casi esaminati, nelle donne più colpite da stress le cellule risultavano più vecchie, in media, di dieci anni rispetto alla vera età del soggetto in esame. Scendendo nei dettagli medici, erano presenti i segni tipici dell’invecchiamento, con i telomeri, le estremità dei cromosomi, più corti e carenti dell’enzima protettivo telomerasi. Presente inoltre, un altro elemento caratteristico dell’invecchiamento cellulare, come lo stress ossidativo. Per quanto riguarda il futuro, la dottoressa Epel e la sua equipe hanno in programma di ripetere l’esperimento su altre tipologie di cellule, per prime quelle cardiache, per sondare l’effetto dello stress sul cuore.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Lo stress invecchia le donne