Login Yahoo! per Flickr: è guerra

Salvo ripensamenti dell’ultimo minuto, si va quindi verso lo scontro: se la registrazione diventa obbligatoria, si assisterà ad un "suicidio di massa" delle identità digitali in Flickr. Nell’era della privacy e delle piattaforme di condivisione online, sta facendo discutere il dietrofront di Yahoo!, che dopo aver mantenuto il libero accesso al sito di foto-sharing Flickr, ha deciso di inserire una registrazione obbligatoria ai servizi Yahoo! a partire dal 2006. Secondo la community di Flickr, forte di circa 1,2 milioni di utenti e 32 milioni di foto, il problema risiede nelle possibili motivazioni che possono aver spinto Yahoo! a tale decisione che potrebbe, inoltre, snaturare gli attuali equilibri dell’intera comunità. La registrazione ai servizi Yahoo! sarebbe infatti orientata, almeno secondo gli utenti Flickr, all’aumento dei profitti provenienti dalla possibilità di navigare con un unico account all’interno di tutti i servizi Yahoo!. La possibilità di semplificare ed integrare le varie funzionalità di Yahoo! anche per Flickr, si scontra con uno dei caratteri chiave delle community Web: il senso di appartenenza e l’identità digitale. Quella che è considerata la fortuna di molte community di successo, si riflette ora sulla volontà di cambiamento dello stesso gestore del servizio, mettendolo di fronte ad una decisione quantomai impopolare. A dimostrare che l’ammutinamento di massa proposto dalla community di Flickr è molto più di una semplice minaccia è poi sorta una comunità di protesta, chiamata "Flick Off". Toccherà ora a Yahoo! decidere se rivedere i propri piani o rischiare un "suicidio collettivo" delle identità virtuali oggi ospitate su Flickr… che sia nato il primo "sindacato" delle comunità Web?

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Login Yahoo! per Flickr: è guerra