Love Design: il design sostiene la ricerca

Protagonisti dello shopping benefico saranno oltre 1.000 oggetti di design donati gratuitamente ad AIRC dalle più prestigiose aziende del settore e offerti al pubblico ad un prezzo fortemente scontato. "La ricerca oncologica ha bisogno di tutti ed è rivolta a tutti – sottolinea Bona Borromeo, Presidente AIRC Comitato Lombardia -. L AIRC finanzia circa il 40% della ricerca oncologica e i progetti di ricerca che ci vengono proposti sono sempre di più ma molto spesso non riusciamo a finanziarli tutti. La ricerca ha un immenso bisogno di fondi e sono sicura che ancora una volta le aziende del design ed il pubblico mostreranno la loro generosità".Love Design è quindi una tre giorni in cui sarà possibile, in un circuito curato e allestito da designer, esplorare e scegliere, con un contributo accessibile, un articolo esclusivo dell’arredo e del complemento. In mostra e pronti anche per i regali di Natale: sedie, luci, poltrone famose, vasi, portaoggetti, raffinati casalinghi, apparecchi high-tech, biancheria per la casa, accessori e tanti altri imperdibili oggetti. Nel 2007, l’obiettivo è quello di superare la vetta dei 130.000 euro raccolti durante la precedente edizione e di porsi come un’importante realtà di riferimento all’interno del panorama del no profit e delle iniziative a sostegno della ricerca. "Il design contemporaneo non considera l estetica come il solo fattore prioritario, perchè principi quali il rispetto per l ambiente e per l utenza allargata, rappresentano una vera e propria assunzione di responsabilità sociale del tutto inedita – ha dichiarato Carlo Forcolini, Presidente dell’ADI -. Prima di Love Design il mondo del design non aveva un comune progetto di solidarietà. Abbiamo scelto di lavorare con AIRC perché, dal punto di vista etico, abbiamo molto in comune con la ricerca scientifica".

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Love Design: il design sostiene la ricerca