Lover’s Cups: emozioni da condividere

Connessi tra loro attraverso alcuni sensori e dotati di una illuminazione LED, i "Lover’s Cups" emettono luce nel momento in cui il partner sta bevendo e, se lo si fa insieme, si sarà certi di aver condiviso la stessa sensazione, nello stesso momento, anche a distanza. Paragonabile ad un bacio virtuale, "il bicchiere degli innamorati" potrebbe diventare il prossimo cult per i piccioncini più poetici o per le coppiette nostalgiche. Secondo i ricercatori, infatti, i gesti "condivisi" sono importanti quanto le comunicazioni con voce e testo e, a volte, si rendono necessari per stabilire un rapporto più intimo con le altre persone. Perchè proprio il gesto del bere? Il motivo, spiegano Jackie Lee e Hyemin Chung, sta nel fatto che l’atto del bere ha un significato ed una funzione di natura sociale: "Le persone possono abbassare le proprie barriere, rilassarsi e sentirsi come se stessero condividendo il proprio tempo, e ciò sviluppa la comunicazione e l’interazione sociale". I "Lover’s Cups", che verranno presto presentati ad un meeting canadese, rappresentano una nuova frontiera dell’hi-tech applicato alle relazioni, una sorta di "comunicazione sentimentale". Forse qualcuno potrà storcere il naso all’idea, ma l’invenzione è senza dubbio poetica… almeno nell’era tecnologica.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Lover’s Cups: emozioni da condividere