Luisa Corna mette a tacere le malelingue: nessun rapporto con Bossi

La showgirl e conduttrice Luisa Corna

Pronta al debutto con il musical “Pirates”, ispirato al romanzo “Jolanda, la figlia del corsaro nero” di Emilio Salgari, Luisa Corna si scaglia contro quanti hanno alimentato e creduto alla leggenda metropolitana di un presunto ruolo nella notte che ha portato all’ictus di Umberto Bossi, i cui segni sono ancora evidenti sull’uomo simbolo del Carroccio.

“Questa storia mi ha rovinato l’esistenza – commenta Luisa Corna in una intervista rilasciata a Oggi -. Per la prima volta in questi termini, voglio chiarire una volta per tutte. Poi basta”. Era la notte dell’11 marzo 2004 e da allora in molti hanno creduto alla presunta liaison dai cupi risvolti tra la Corna e Bossi. Ma la bella e talentuosa Luisa smentisce ogni possibilità: “L’ho incontrato la prima e ultima volta a un concorso di Miss Padania – spiega la showgirl a proposito del rapporto con Bossi-. Ma più che conosciuto, l’ho intravisto”.

E sui risvolti della vicenda: “Questa storia mi ha ferita come donna. Io non sono una persona che fa certe cose per calcolo. Non è quella la mia natura, non ci penserei nemmeno – spiega ancora Luisa Corna -. Sono passata attraverso vari stati d’animo: dall’indifferenza alla risata, dal dire: ‘È terribile’, fino alle lacrime”.

E rivolgendosi ai suoi fan e all’opinione pubblica, Luisa Corna lancia un appello: “Mi rivolgo a chi legge: non credete a questa voce, è falsa. Chi lo dice? Chi lo prova? Non c’è mai stato niente, mai una foto, mai perché credere ancora a una stupidaggine? … È pazzesco. È un passaparola che non ti risparmia. Il fatto è che certi ambienti, anche il mio, a volte sono davvero faticosi. E cattivi”.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Luisa Corna mette a tacere le malelingue: nessun rapporto con Bossi