L’ultima legione: la storia sfida i Simpson

Fortemente voluto da Martha e Dino De Laurentiis, "L’ultima legione" prende vita dai numerosi interrogativi che ancora oggi circondano il crollo dell’Impero romano. Su quello sfondo di caos, protagonista diviene la storia dell’ultimo imperatore Romolo Augusto, un ragazzino di solo dodici anni e del suo tentativo di salvare l’Impero. Diretto da Doug Lefler e con Ralf Moeller, Aishwarya Rai, Colin Firth, Ben Kingsley, "L’ultima legione" è ambientato nella Roma del 476 d.C. L’Impero romano è in pericolo: dopo 500 anni Roma, che al massimo del suo splendore dominava il territorio che andava dalla Mesopotamia alla penisola iberica, dal Reno all’Egitto, assiste alla cattura del giovane Romolo Augusto (Thomas Sangster). Alla vigilia della cerimonia che deve incoronare imperatore il dodicenne Romolo Augusto, arriva a Roma il generale barbaro Odoacre (Peter Mullan) per trattare con Oreste (Iain Glen). Odoacre chiede l’Impero romano come equa ricompensa per il suo decennale sostegno alle legioni romane in Oriente. Ma Oreste rifiuta.Il giorno dell’incoronazione, quando tutta la popolazione si raduna per assistere alla cerimonia, Ambrosino (Sir Ben Kingsley), lo sciamano mentore e tutore di Romolo, presagisce il pericolo. Oreste è preoccupato per l’incolumità del figlio e incarica Aurelio (Colin Firth), il comandante della quarta legione, di fargli da scorta personale. Quella notte stessa Aurelio e i suoi legionari devono affrontare Odoacre, tornato a Roma con il suo esercito. Con un rombo assordante i barbari assalgono la città. Nella battaglia che segue, i brutali invasori non hanno pietà per nessuno e il sangue scorre nelle strade. Oreste viene massacrato e Romolo è catturato insieme ad Ambrosino e chiuso nella fortezza di Capri. Qui Romolo scopre la mitica spada di Cesare che porta incisa una profezia: "Un taglio per difendere, uno per sconfiggere; … per la mano di colui… che è destinato a regnare". Ma non tutti i legionari romani sono morti. Aurelio è vivo e quando viene a sapere che l’Impero bizantino darà asilo a Romolo, inizia un viaggio verso la costa, accompagnato da un piccolo gruppo di uomini e da un misterioso guerriero bizantino ammantato di nero. Più tardi Aurelio scopre che dietro quel travestimento si nasconde una bellissima e giovane donna, Mira (Aishwarya Ray).Grazie all’abilità strategica di Ambrosino e alle doti guerriere di Aurelio e Mira, Romolo riconquista la libertà. Ma quando il gruppo arriva sulla costa, scopre che i Bizantini hanno unito le loro forze all’esercito goto di Odoacre. Di fronte a questo tradimento, devono trovare l’unica legione ancora fedele a Roma, la nona legione in Britannia. Alla ricerca dell’ultima legione, Romolo e Aurelio devono ricominciare daccapo. Da venerdì 14 settembre al cinema, "L’ultima legione" arriva al cinema per 01 Distribution.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > L’ultima legione: la storia sfida i Simpson