L’ultima tentazione di Jim Caviezel

Durante le riprese del film “Il Conte di Montecristo”,
chiese addirittura alla giovane Dagmara Domincyzk di nascondere i propri seni
alle telecamere. “Io credo che il mio essere attore abbia un’origine interiore, provenga da Dio, e se rinnegassi i miei principi non lavorerei ancora per molto nel
cinema” dichiara con fermezza l’attore statunitense. Ma
l’ultima tentazione per Jim Caviezel non arriva dal cinema, bensì dalla mondo
della pubblicità. L’offerta era di quelle difficili da rifiutare, soprattutto
se si pensa al compenso da capogiro che l’attore avrebbe incassato. Caviezel ha
infatti rifiutato di pubblicizzare il marchio “Paradisiaco”, legato ad
una nuova linea di abbigliamento. Deve essere stata una grande delusione per chi
lo voleva come protagonista, chi meglio del Gesù in “La Passione di Cristo”
avrebbe infatti potuto prestare la propria immagine per questa campagna. Ma è
lo stesso attore che sottolinea come: “non è stato facile rinunciare a tutti quei
soldi, ma nel momento in cui si cede alla tentazione una prima volta, poi lo si fa sempre”.
Una scelta difficile quindi, ma motivata dal grande rispetto verso tutti quelli
che hanno provato forti emozioni guardando il film di Mel Gibson. Ma niente
paura, se non su qualche cartellone pubblicitario, presto lo potremo rivedere
sugli schermi con “Bobby Jones, Stroke of a Genius” film sulla
carriera di Bobby Jones, una vera e propria leggenda del golf.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > L’ultima tentazione di Jim Caviezel