Magdi Allam abbandona il cristianesimo. Il web si scatena

magdi allam_jugo.it

In un momento difficile come quello che il nostro Paese sta attraversando, i cambiamenti improvvisi sono all’ordine del giorno.

E c’è addirittura chi decide di cambiare religione e, soprattutto, di comunicarlo urbi et orbi. E’ il caso di Magdi (ormai ex) Cristiano Allam. Editorialista de Il Manifesto prima e de  La Repubblica poi, è stato vicedirettore del Corriere della Sera  fino alla sua elezione al Parlamento Europeo.

Cinque anni fa si era convertito al cristianesimo ma lunedì mattina in un editoriale sulla prima pagina de Il Giornale  ha comunicato a tutti la sua scelta diabbandonare la fede cattolica. Mai gesto fu più nefasto. Nel giro di poche ore i social network si sono sbizzarriti in commenti e foto ironici. Su Twitter l’hashtag #magdiAllam è stato trand topic per tutta la giornata.

Molti i siti che hanno raccolto le battute più divertenti, come l’Huffington Post e perfino Libero. Nell’era dell’informazione 2.0 succede anche questo: un fatto che, in un paese normale, sarebbe solo argomento di chiacchera si è trasformato in un trend topic che è diventata la notizia del giorno. Purtroppo per il malcapitato, una notizia che gli si è ritorta contro.

Magdi Allam aveva rinunciato a l’Islam per abbracciare la fede cristiana il 22 marzo del 2008 quando aveva ricevuto battesimo, prima comunione e cresima tutti insieme in un colpo solo daBenedetto XVI.

Il suo padrino era il deputato PDL Maurizio Lupi. Per rafforzare la sua appartenenza alla Chiesa cattolica, si era fatto battezzare con il nome di Magdi “Cristiano” Allam. Oggi, dopo cinque anni esatti, il vice direttore del Corriere della Sera, spiega che le ragioni del  suo abbandono vanno ricercate nel relativismo religioso e soprattutto nella legittimazione della Chiesa Cattolica  verso l’Islam.

E come se non bastasse l’egiziano naturalizzato italiano si scaglia contro “il buonismo che porta la Chiesa a ergersi a massimo protettore degli immigrati, compresi e soprattutto i clandestini. Io sono per l’accoglienza con regole -dice-  e la prima regola è che in Italia dobbiamo innanzitutto garantire il bene degli italiani” .

La domanda a questo punto della storia sorge spontanea: si sarà già rivolto allo UAAR per avviare le pratiche per lo sbattezzo?

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Magdi Allam abbandona il cristianesimo. Il web si scatena