Mais ogm dannoso per la salute

Secondo i risultati di questo studio alcune cavie da laboratorio alimentate con questo tipo di mais transgenico avrebbero sviluppato reni più piccoli del normale, una diversa composizione del sangue e altre gravi anomalie fisiche. La notizia è quanto più inquietante perché non si tratta di dati allarmistici diffusi dai soliti oppositori dell’uso degli alimenti ogm, ma provengono
dalla Monsanto stessa. L’azienda leader del settore aveva, fino ad ora, tenuto segreto il rapporto che, in seguito a una non ben precisata fuga di notizie, è stato reso pubblico
dall’Independent, con un articolo in prima pagina dal titolo: “Il cibo Ogm fa male ai topi, cosa può fare agli esseri umani? Abbiamo il diritto di saperlo”. «I risultati del rapporto sono estremamente preoccupanti dal punto di vista medico, sono esterrefatto dal numero di differenze significative riscontrate nei topi nutriti con mais modificato» ha commentato ai cronisti
dell’Indipendent, Michael Antoniu, specialista di genetica molecolare del Guy’s Hospital Medical School. Di analogo parere anche il professor Vyvyan Howard, della Liverpool University, che chiede che lo studio della multinazionale sia messo a disposizione del mondo
scientifico. Anche l’organizzazione ecologista Greenpeace si è mobilitata chiedendo la pubblicazione integrale di tutti i dati dello studio.Secondo Federica Ferrario, campagna Ogm di
Greenpeace: “È scandaloso che la documentazione decisiva di questo caso venga tenuta segreta, contrariamente all’attuale legislazione che stabilisce che tutti i documenti riguardanti informazioni sulla sicurezza di un prodotto debbano essere resi pubblici.
Bisogna che si riconosca che questo prodotto non può essere considerato sicuro, e per tale ragione deve essere completamente
rifiutato”. Per questo Greenpeace ha richiesto formalmente alle autorità di Germania e Svezia di rendere noti integralmente i documenti scientifici in base ai quali si chiede l’autorizzazione, trovando la forte opposizione della
Monsanto che ha interessato la magistratura di entrambi i Paesi. Circostanza forse non casuale, proprio in questi giorni a Bruxelles, il Comitato europeo della catena alimentare e la salute animale, è impegnato nella votazione sulla possibilità di importazione in Europa del mais Ogm Monsanto 863. La notizia, ha evidentemente destato un certo sconcerto tra i rappresentanti dei paesi membri ed in particolare, il ministro italiano
dell’agricoltura Alemanno ha confermato la contrarietà del nostro paese all’introduzione in Europa del mais sotto accusa.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Mais ogm dannoso per la salute