Male Rossi, vince Stoner su Ducati

Più difficoltà, invece, per loris Capirossi che, dopo aver completato i primi giri in seconda posizione, ha ingaggiato un duello serrato con un gruppetto di avversari. Solo all’ultima chicane ha infatti conquistato la terza posizione superando il compagno di marca Alex Barros. Con tre Ducati nelle prime quattro posizioni, sorride l’Italia delle moto, mentre quella dei piloti si deve accontentare del terzo posto di Capirossi. Nulla ha infatti potuto Rossi che ha visto le proprie speranze di successo infrangersi sull’asfalto di Istanbul. Partito in prima posizione, Valentino Rossi è infatti andato largo alla curva undici per poi rimontatare fino a raggiungere la seconda posizione dietro a Casey Stoner. Seri problemi alla parte destra della gomma posteriore lo hanno però costretto a rallentare perdendo così diverse posizioni.L’italiano ha dovuto usare tutta la sua classe per rimanere in pista e alla fine ha portato la sua Yamaha al decimo posto, strappando sei punti, preziosi per come si erano messe le cose. Queste le parole di Rossi, ora secondo in classifica, al termine della gara: "Siamo davvero delusi per oggi perché avevamo grandi aspettative per la gara, invece abbiamo avuto problemi imprevisti alle gomme ed è finita in un disastro. Sia ieri che stamattina le gomme andavano bene ma sfortunatamente dopo qualche giro è successo qualcosa e non sono riuscito a sfruttare il potenziale della moto"."Sono partito molto bene – ha proseguito Rossi – ed ero in testa anche se ho fatto un errore alla curva undici, sono andato largo passando in quinta posizione. Comunque all’inizio la moto andava molto bene per cui sono riuscito a risalire al secondo posto, ed ero sicuro che sarei riuscito a giocarmela con Stoner. Purtroppo però, dopo dieci o undici giri ho cominciato a perdere completamente il grip e sono stato costretto a rallentare perché avevo paura di cadere". Ma Rossi non si perde d’animo: "Oggi siamo stati sfortunati, siamo partiti in prima e seconda posizione ma Colin è caduto nel contatto e io ho avuto questo problema. Elias oggi non mi è piaciuto perché è stato piuttosto pericoloso, mi ha passato all’interno più di una volta, cambiando poi traiettoria. Non è il modo corretto di correre. Siamo tutti un po’ tristi ma ci sono ancora molte altre gare per cui non vediamo l’ora di andare in Cina".

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Male Rossi, vince Stoner su Ducati