Mantenersi giovani con le mele

La ricerca, pubblicata sul "Journal of Agricultural and Food Chemistry", potrebbe ora aprire nuove frontiere nella lotta all’invecchiamento e ad alcune malattie legate all’età. Lo studio canadese ha, infatti, analizzato la buccia e la polpa delle varietà Cortland, Ida Red, Golden Delicious, McIntosh, Mutsu, Red Delicious, Empire e Northern Spy. I risultati ottenuti da Rong Tsao e dagli altri studiosi hanno così rivelato che è proprio nella buccia della mela che si trova la maggior parte degli antiossidanti. Particolarmente ricca di queste sostanze è la varietà Red Delicious, un fattore che potrebbe dipendere dal territorio, dai tempi di maturazione, oltre che dalla genetica stessa di questo frutto. Lo studio riveste particolare importanza per la ricerca contro gli inestetismi derivanti dall’età, ma ciò che più interessa è il valore che può assumere per la lotta ad alcune malattie, come le neoplasie a prostata, fegato, colon e polmoni. Che si tratti di scienza medica, cura dell’estetica o di semplice spuntino, la mela resta comunque un frutto da consigliare a tutti coloro che desiderano "riempire lo stomaco senza appesantirsi". Ricca di proprietà benefiche, così come la frutta in generale, la mela potrebbe presto tornare di moda…

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Mantenersi giovani con le mele