Marcoré e Salemme in Baciami piccina

L’avventura vive degli ingredienti standard dei film italiani d’una volta, quei personaggi "caricatura" tanto cari a Totò e Fabrizi, così come a Sordi. In "Baciami piccina" troviamo infatti l’uomo di legge (il rigido carabiniere Neri Marcorè), un truffatore (il maldestro Vincenzo Salemme) e una fanciulla (l’affascinante Elena Russo), calati nel periodo dell’Italia prossima all’armistizio. Il film propone il viaggio da Civita di Terontola a Venezia di un brigadiere, l’integerrimo Umberto Petroni, del truffatore che è incaricato di scortare, Raul, e di una giovane donna, Luisa. Attraversare l’Italia del ’43 non è però facile.Il Paese mescola scenari e persone segnati da un periodo storico tra i più difficili della storia, trasformando quello che oggi sarebbe un semplice spostamento in un viaggio pesante, dal punto di vista fisico e caratteriale. Un’avventura che non potrà lasciare indifferenti i protagonisti una volta arrivati a destinazione. Nelle sale italiane dal 29 settembre (Medusa – circa 150 copie), "Baciami piccina" è una commedia agro-dolce, dove si mescolano elementi cari alla cinematografia del passato come poesia, commozione e allegria ed elementi sempre attuali quali amicizia, complicità e debolezza.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Marcoré e Salemme in Baciami piccina