Maturità 2007: l’identikit dei candidati

L’Anagrafe nazionale degli alunni propone poi l’identikit dei candidati interni, quello che rappresenta circa il 90% dei 497.296 candidati che affronteranno la prima prova scritta (il rimanente 10% proviene da scuole non statali). Emerge così che sono le ragazze le più determinate, oltre che le più numerose (52%), in quanto la presenza femminile in tutti gli anni di corso dell’istruzione secondaria di secondo grado è del 49,2% e che nella prima classe le ragazze sono solo il 47,2% degli alunni. per quanto riguarda l’età, il 68,4% dei candidati di scuola statale ha compiuto un percorso scolastico regolare, tanto che affronta l’esame di Stato entro i 18 anni compiuti nel 2006. Il 4,7% ha un’età inferiore (frequenta con anticipo) e poco più di un quarto (26,9%) frequenta la quinta con un ritardo di uno o più anni: i maschi in "ritardo" sono il 32,6%, mentre solo 21 ragazze su 100 hanno avuto una carriera scolastica "più travagliata".Nella logica dei tempi che cambiano, con una società sempre più multietnica, si registra poi un aumento dei maturandi con cittadinanza non italiana. Questi saranno poco più di 9.000, pari al 2,1% di tutti i candidati provenienti da scuole statali (lo scorso anno erano l’1,5%). In tutti gli anni di corso delle superiori, ogni 100 alunni frequentanti 4 sono non italiani (l’anno scorso l’analogo valore era 3,2 su 100).

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Maturità 2007: l’identikit dei candidati