Maturità 2008: l’aiutino arriva via cellulare

Detto e premesso che per i più furbetti il rischio è quello di vedersi ritirare il compito e di tornare a casa anzitempo, come ormai da un paio d’anni ammonisce severamente il Ministero, stupisce allora leggere che sono ancora molti gli studenti italiani che proveranno a giocarsi la carta dell’aiutino durante l’Esame di Stato.Secondo un recente sondaggio del sito Skuola.net, infatti, ben il 34% degli studenti porterà e userà il cellulare durante gli scritti della Maturità, mentre un ulteriore 33% terrà comunque con sé il telefonino. Un salvagente che potrebbe "salvare le penne" ai meno studiosi, ma che il regolamento punisce con l’esclusione dall’esame. E’ infatti obbligo, per tutti gli studenti, consegnare i telefonini all’ingresso in aula.Per non incappare in tale prematura e goffa conclusione dell’esame, a dire la verità con pochi precedenti all’attivo, il consiglio è allora quello di evitare di portare con sé il cellulare in aula e limitarsi a navigare sul web alla vigilia, alla ricerca di qualche informazione utile. Ma attenti alle bufale, peraltro sempre più numerose, su Internet sono in molti a non prendersi troppo seriamente…

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Maturità 2008: l’aiutino arriva via cellulare