Maturità 2010: un 5 non pregiudica l’esame

Sulla scia di quanto accaduto al liceo scientifico Vittorio Veneto di Milano, dove il preside e i professori hanno optato per approccio "morbido" alla direttiva del 6 in tutte le materie, la Gelmini è intervenuta durante la trasmissione "Porta a Porta" precisando che "laddove c’è l’insufficienza in una materia, il consiglio di classe debba valutare collegialmente se ammettere o no lo studente".Le ammissioni alla Maturità "in massa" sembrano dunque un ricordo, ma non sarà il 5 in una materia ad impedire l’accesso all’esame agli studenti. Per loro c’è dunque un gran sospiro di sollievo dopo un anno di apprensioni, il tutto alla vigilia della prima prova, quella di italiano, in programma il 22 giugno. A proposito del calendario d’esame, ricordiamo che il 23 si prosegue con la seconda prova, Greco al classico e Matematica allo scientifico, e venerdì 25 sarà la volta del quizzone. E’ dunque aperta la caccia alle indiscrezioni, il classico "tototema", e agli appunti su Internet!

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Maturità 2010: un 5 non pregiudica l’esame