Mercatini di Natale: fenomeno in crescita

Il motivo? "Per sfuggire alle offerte standardizzate dei grandi magazzini – spiega la Coldiretti – con curiosità e novità ad originalità garantita". E per la "calda" atmosfera natalizia che si respira tra gli stand dei mercatini, aggiungeremo noi.I protagonisti sono soprattutto i prodotti della gastronomia e dell’artigianato locale che garantiscono autentiche sorprese sotto l’albero. Dietro le bancarelle natalizie dei prodotti tipici sempre più spesso ci sono infatti gli imprenditori agricoli che offrono specialità uniche del territorio direttamente senza intermediazioni.Quello enogastronomico è poi il regalo con il minor tasso di “riciclo”, per l’affermarsi di uno stile di vita attento alla riscoperta della tradizione a tavola che si esprime con la preparazione fai da te di ricette personali per serate speciali o con omaggi per gli amici che ricordano i sapori e i profumi della tradizione del territorio.Secondo una indagine Coldiretti – Swg in vista del Natale, nel 2008 cresce dell’8 % la percentuale dei cittadini che acquista regolarmente prodotti a denominazione di origine (sono il 28%) e del 23% di quelli che comperano cibi biologici, i quali però interessano una fetta più ridotta della popolazione (il 16%).Il tutto senza dimenticare che acquistare prodotti tipici del territorio non è solo buono e conveniente, ma aiuta anche l’ambiente perché si tratta di cibi che non devono percorrere grandi distanze prima di essere consumati e quindi evitano l’inquinamento determinato dai lunghi trasporti. Un regalo a "chilometri zero" che consente di evitare l’emissione di gas ad effetto serra che favoriscono i cambiamenti climatici.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Mercatini di Natale: fenomeno in crescita