Mercedes-Benz Classe E in mostra a Detroit

Se le scelte stilistiche premiano soluzioni moderne e di personalità, è però la dotazione tecnologia ad attirare l’attenzione di pubblico e addetti ai lavori sulla nuova Mercedes-Benz Classe E. Soluzioni come l’Attention Assist di serie, il sistema di assistenza abbaglianti adattivi e la frenata d’emergenza automatica, che si attiva in caso di situazione potenzialmente pericolosa.

Per quanto riguarda il comfort di viaggio, Classe E si avvale ora di una carrozzeria "intelligente" (più rigida del 30%), dell’ottimizzazione dei sedili e di un nuovo assetto con ammortizzatori in grado di adattarsi automaticamente alle diverse situazioni di marcia.

Per quanto riguarda il rispetto ambientale, una tematica sempre più sentita, segnaliamo che otto delle dieci motorizzazioni previste sono ad iniezione diretta e consumano fino al 23% in meno di carburante e che rispettano le direttive sui gas di scarico EU5. Le emissioni della E 350 BlueTEC sono addirittura inferiori ai limiti prescritti dalla EU6 che entrerà in vigore nel 2014.

I motori disponibili per la nuova Classe E sono a 4, 6 ed 8 cilindri con potenze che vanno da 100 kW/136 CV a 386 kW/525 CV. I modelli E 200 CGI ed E 250 CGI montano motori 4 cilindri ad iniezione diretta di nuova progettazione da 1,8 litri di cilindrata e dotati di sovralimentazione turbo e alberi a camme di aspirazione e scarico a fasatura variabile. Nella E 250 CGI (150 kW/204 CV), dotata di cambio automatico a 5 rapporti, la coppia massima raggiunge 310 Nm (oltre il 26% in più rispetto al precedente V6), mentre i consumi, pari a 7,4 litri per 100 chilometri (ciclo di marcia europeo), si sono ridotti di oltre il 20%. La E 200 CGI (135 kW/184 CV), dotata di serie di cambio manuale a sei marce e di funzione ECO start/stop, consuma 6,8 litri per 100 chilometri (combinato – ciclo di marcia europeo, dato indicativo) ed emette 159 grammi di CO2 ogni chilometro.

La gamma delle motorizzazioni della nuova Classe E comprende poi il modello a benzina E 350 CGI ad iniezione diretta (215 kW/292 CV) ed il modello di punta E 500 (285 kW/388 CV). Grazie a mirati interventi di ottimizzazione, il consumo di questi modelli V6/V8 è stato ridotto fino a 0,6 litri ogni 100 chilometri. Di Casa Mercedes- AMG è invece la nuova berlina di punta E 63 AMG da 386 kW/525 CV. I modelli V6 e V8 sono dotati di serie di cambio automatico a sette rapporti e di leva del cambio automatico al volante.

Per quanto riguarda i propulsori diesel, Classe E presenta tre soluzioni a 4 cilindri a iniezione diretta common rail di ultima generazione, con iniettori piezoelettrici rapidi, sistema di ricircolo dei gas di scarico (EGR) ancora più efficiente e doppio turbocompressore di nuova concezione. La E 250 CDI da 150 kW/204 CV e 500 Nm sviluppa una coppia maggiore del 25% rispetto al precedente V6 diesel e consuma circa il 23% in meno di carburante. Il nuovo motore diesel a 4 cilindri è montato anche sulla E 220 CDI da 125 kW/170 CV e sulla E 200 CDI da 100 kW/136 CV. Il modello diesel di punta della nuova Classe E è la E 350 CDI con motore a 6 cilindri da 170 kW/231 CV di potenza. Dall’autunno del 2009 sarà poi disponibile il V6 diesel anche nella versione BlueTEC (155 kW/211 CV).

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Mercedes-Benz Classe E in mostra a Detroit