Mercedes-Benz combatte il colpo di sonno

Per comprendere la reale utilità di un sismile sistema di sicurezza, va riportato che, secondo alcuni gli studi europei, dal 24 al 33% di tutti gli incidenti stradali mortali sono da ricondurre ad un sovraffaticamento del guidatore. Oltre alla mancanza di riposo notturno, è anche la monotonia nella guida automobilistica a figurare tra le cause più frequenti del pericoloso "colpo di sonno" al volante. Due terzi dei casi di stanchezza si verificano nelle ore notturne, uno su due con una bassa densità di traffico.

Test effettuati dagli ingegneri Mercedes-Benz con oltre 420 automobilisti di entrambi i sessi hanno dimostrato che molte persone non percepiscono la stanchezza correttamente e soprattutto non tempestivamente. Il sistema Attention Assist – che entrerà in produzione già a partire dal 2009 – è invece in grado di riconoscere i primi segni di affaticamento ed avvertire immediatamente il guidatore, contribuendo in misura determinante a prevenire situazioni potenzialmente pericolose.

Il sistema utilizza un’ampia serie di indicatori per valutare il grado di attenzione degli automobilisti e riconoscere il progressivo passaggio dallo stato di vigilanza a quello di stanchezza. Durante ogni viaggio, l’Attention Assist controlla costantemente il tipico modello di comportamento del guidatore e rileva in tal modo un profilo individuale. In caso di significativi scostamenti rispetto ai valori memorizzati, il sistema stabilisce se sussistano o meno i primi sintomi di affaticamento.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Mercedes-Benz combatte il colpo di sonno