Mi fido di te: Ale e Franz amici sul grande schermo

Per lui si tratta di una batosta così forte da non avere neanche il coraggio di dirlo alla propria famiglia. Ogni mattina, infatti, Francesco esce di casa in giacca e cravatta cercando un nuovo impiego e un senso alla vita. Non trova né l’uno né l’altro, ma incappa per caso in Alessandro. Da un incontro fortuito in un bar nasce una strana ed involontaria forma di collaborazione: iniziano a truffare insieme, anche se sono uno l’opposto dell’altro. Alessandro vuole uscire dal giro e Francesco ci vuole entrare. Alessandro è un randagio, arruffone e surreale mentre Francesco è un regolare, follemente lucido nella sua determinazione.Il fatto di non trovarsi mai d’accordo non fa però loro da ostacolo nello scoprire qualcosa di nuovo proprio grazie al complice. Alessandro impara infatti che con una truffa si possono guadagnare più di dieci euro per volta e Francesco scopre che le tecniche da manager funzionano anche nelle truffe e che non si è mai divertito tanto. Ad unirli c’è soprattutto un’amicizia nuova, che ogni giorno si rafforza tra truffe, gag e incomprensioni e inventandosi una vita parallela di nascosto dalle ignare mogli e fidanzate. Il problema ora è un altro: ci si può fidare di un truffatore e amico? Per scoprirlo è sufficiente recarsi al cinema dal 9 Febbraio 2007, data di uscita di "Mi fido di te".

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Mi fido di te: Ale e Franz amici sul grande schermo