Miami Beach. Il culto del glamour

Con la sua lingua di sabbia bianca e il mare caraibico, con il suo stile inconfondibile e retrò, con la sua inarrestabile vita notturna, questa parte di città rappresenta il vero mito targato U.S.A. Il regno del divertimento senza eccessi, del glamour, della vitalità, dell’eleganza.
Questa città, per anni regno di bande rivali, di gang e di immigrati sbarcati sulle coste con gommoni rabberciati, nel corso degli anni si è ripulita fino a diventare un cult, fino a tramutarsi in vera e propria meta di svago e di sogno. Grazie ad una serie televisiva anni ottanta la sua atmosfera, il suo allure inconfondibile sono entrati nell’immaginario collettivo.
L’Art Deco District è il fulcro e l’anima della sua trasformazione. Gli hotel in stile sono quasi tutti completamente ristrutturati e la loro meravigliosa posizione sulla spiaggia in direzione dei mare cristallino può solamente renderli maggiormente appetibili. I negozi si susseguono sulla Lincoln Road, la strada pedonale dello shopping e dell’incontro. I bar e i ristoranti attendono i numerosi clienti sull’Ocean Drive. Di notte le luci che l’illuminano la rendono magica. E persino il via vai del traffico, peraltro costituito da un buon numero di Ferrari o Lamborghini, sembra non pesare sui passanti che percorrono il marciapiede. La gente fa lunghe code pur di accaparrarsi un buon posto in uno dei famosi ristoranti. Il tutto per guardare o per essere guardati.
Andrea Lanari

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Miami Beach. Il culto del glamour