Microsoft e SanDisk cambiano le flash memory

I termini dell’accordo tra le due società prevedono per Microsoft lo sviluppo di nuovo software e per SanDisk quello di un nuovo hardware più potente che include la tecnologia di sicurezza TrustedFlash. Spetterà poi a SanDisk integrare le novità partorite dalla collaborazione nelle schede di memoria flash e nei prodotti Cruzer USB flash drives. I primi innovativi prodotti sono attesi per la seconda metà del 2008. Già da oggi, Microsoft si impegnerà inoltre a discutere con i produttori hardware di terze parti accordi di licenza relativi alle nuove soluzioni elaborate con Sandisk.Will Poole, corporate vice president of Microsoft’s Market Expansion Group, ha dichiarato: "Siamo felici di lavorare con Sandisk per questa esperienza di nuova generazione che permetterà ai costruttori hardware di differenziare meglio i prodotti e di fornire una più ricca offerta di software e servizi ai propri clienti".Yoram Cedar di SanDisk ha invece detto: "La piattaforma U3 è stata concepita con la volontà di fornire ai consumatori una consistente e portatile esperienza di computing. Gli esistenti 20mila sviluppatori del software U3 che si sono uniti a noi mostrano in pieno il potenziale dei dispositivi di memoria smart flash. Dalla collaborazione con Microsoft ci attendiamo un rilancio dell’intera esperienza per i consumatori attraverso le conoscenze uniche di Microsoft in campo software e una crescita della grande comunità delle compagnie terze parti in grado di utilizzare le tecnologie Microsoft".

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Microsoft e SanDisk cambiano le flash memory