Microsoft inventa il Media Center

Windows Media Center è un software concentrato in un unico apparecchio, che collegato ad un comune televisore, sarà in grado di gestire in modo completo e compatto tutte le più moderne funzionalità legate all’home entertainment. Il nuovo box sarà caratterizzato da un audio di qualità 5.1 e dalla possibilità di gestire un archivio musicale, video e fotografico attraverso dei dischi rigidi che permetteranno all’utente di disporre delle stesse funzionalità di un videoregistratore e di un hi-fi, senza l’ingombro dei normali cd e videocassette. Ma WMC, nato come sistema “all in one”, garantirà anche i servizi più comuni che comprendono un sintonizzatore tv, una radio, un lettore dvd ed un browser internet, il tutto assemblato in un box, o case, estremamente personalizzato e sviluppato a seconda delle esigenze d’uso. Il sistema operativo adottato dalla nuova creatura di Redmond sarà la versione SP2 di Windows XP Professional con le stesse identiche funzionalità di un pc, quali posta elettronica, navigazione internet e messaggistica istantanea con Messenger, ma con tutta la semplicità di un prodotto “ready to use”. Basterà infatti collegare alla Tv il Windows Media Center per accedere a tutte le sue funzionalità, una caratteristica fondamentale per tutti coloro che non hanno mai osato avvicinarsi ad un complicato personal computer. Accedere ai menù e alle applicazioni del WMC sarà semplice ed intuitivo, poichè completamente gestibile attraverso un normale telecomando, offrendo poi la possibilità di aggiungere tastiera e mouse a tutti coloro che lo desiderino. Windows Media Center però è un progetto studiato a 360° e come tale non poteva non prevedere uno sviluppo di questa tecnologia nel campo dei lettori portatili multimediali. Portable Media Center, o per meglio dire Windows Mobile for Portable Media Centers (PMC), consentirà infatti di usufruire anche all’esterno delle mura domestiche delle funzioni del pacchetto home di WMC. A tal proposito è già pronto il primo dispositivo che ospiterà il software di casa Microsoft e sarà il Creative Zen Portable Media Center di Creative Labs. Dotato di uno schermo schermo LCD ( TFT a colori di 3,8 pollici e a retroilluminazione), il dispositivo si avvarrà di un hard disk da 20 GB che, a quanto sostiene Creative, dovrebbe contenere fino a 85 ore di video con bit-rate a 500 Kbps, fino a 9.000 canzoni da 64 kbps e decine di migliaia di foto. La batteria è di tipo ricaricabile e dovrebbe fornire un’autonomia di 7 ore in riproduzione video continuata e di 22 ore in riproduzione audio, mentre il sistema operativo è il classico della piattaforma Windows Mobile che si basa su Windows CE. Il prodotto Creative (499$) non resterà solo ancora per molto, sono infatti previsti a breve due nuovi prodotti, rispettivamente di Samsung e iRiver, entrambi capaci di gestire il sistema Microsoft mantenendo le stesse caratteristiche e la stessa compatibilità con il sistema WMC domestico e tutti i normali PC. Dalla casa di Redmond assicurano inoltre che a breve saranno disponibili contenuti a pagamento sia per il sistema portatile che per il fisso, come dimostrano i contatti allacciati dalla stessa Microsoft con CinemaNow e Major League Baseball. Risulta quindi ben chiara la strategia futura di Microsoft, un progetto che porterà alla fusione tra il PC e la Tv e che sfruttando anche lo sviluppo dei sistemi portatili, tenterà di coinvolgere gli utenti nell’uso di tecnologie di tipo “all in one”, senza dimenticare il mercato dei contenuti a pagamento.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Microsoft inventa il Media Center