Microsoft: la sfida a Google

La casa di Redmond sembra partire con ottime intenzioni e, come sottolinea lo stesso Adam Sohn (product manager per MSN), “Pensiamo ci siano enormi possibilità di crescita”. Proprio dai fatti arriva la conferma di un progetto serio e ben studiato, i crawler di “MSN Search” infatti, hanno già indicizzato più di 5 miliardi di pagine web, un dato ancora lontano dagli 8 miliardi dichiarati da Google, ma buono se rapportato alla “giovane età” del motore di Microsoft. Non mancano però le critiche, piovute da alcuni analisti che parlano di un semplice “update” piuttosto che di vera e propria nuova versione. A parte le critiche, la release definitiva del motore di ricerca di Microsoft dovrebbe arrivare verso i primi mesi del 2005 e, per quella data, si dovrebbero aggiungere nuove funzionalità come il Desktop Search (già presente in Google) e l’opzione “Near me”, per il momento attiva solo in America. “Near me” è una funzione molto interessante, che permette di effettuare una ricerca localizzata attraverso il riconoscimento della provenienza dell’utente. La risposta di Google alla presentazione di “MSN Search (Beta)” non si è fatta attendere. Nelle ultime ore infatti, il numero delle pagine nell’indice di Google è raddoppiato, passando da poco più di 4 miliardi a 8.058.044.651. Una risposta quantomai tempestiva della casa di Mountain View a quella di Redmond (e sicuramente poco casuale), per un Google che neanche di fronte a Microsoft sembra avere paura di tirar fuori i muscoli. Comincia ora la vera partita dei motori di ricerca, anche se l’azienda di Bill Gates nega la volontà di una sfida. Risulta però difficile pensare che il colosso Microsoft giochi per perdere, come dimostra “MSN Search” disponibile all’indirizzo: http://beta.search.msn.it

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Microsoft: la sfida a Google