Mini perde la testa

La linea è quella inconfondibile della nuova era Mini, un design unico e caratterizzante, forme compatte ma decise. La capote, lineare e attillata, si abbassa elettricamente in appena 15 secondi.
Un tettuccio scorrevole integrato può essere aperto
progressivamente fino a un massimo di 40 cm (e durante la marcia fino ai 120
Km/h). Scoperta si fa notare per i due bellisimi roll-bar posteriori in
alluminio, in perfetta sintonia con i particolari cromati e marcatamente retrò
di quest’auto. Il parabrezza molto verticale e l’assenza del secondo montante
sottolineano tutto il carattere di questa cabriolet. Interasse lungo,
carreggiata larga e il baricentro basso garantiscono un inimitabile go-kart
feeling. Notevoli le possibilità di personalizzazione: tra gli altri, cerchi
maggiorati da 16″, navigatore satellitare con schermo TV 16:9, fari allo xeno,
sistema hi-fi con caricatore CD e climatizzatore automatico.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Mini perde la testa