Mini United alla conquista dell’Adriatico

Ma l’attività sportiva rappresenta
soltanto uno dei momenti salienti della tre giorni riminese. Durante il Festival
Mini United gli appassionati Mini potranno infatti festeggiare con musica dal
vivo, scoprire un un mercato Mini con prodotti che riguardano ogni aspetto di
questo marchio ed godersi un’area piscine nello stile dei famosi Club di Ibiza o
di Mykonos, nonché avere la possibilità di provare la propria Mini in pista.
Tornando alle finali mondiali del Mini Challenge, va detto che queste si
svolgeranno con gare in quattro discipline. Nel corso del Festival Mini United,
circa 20 dei rappresentanti di maggiore successo di questa serie nazionale si
confronteranno in una gara di abilità. La finale mondiale del Mini Challenge
comprende una gara in circuito ed una gara di slalom con Mini Cooper S,
tecnicamente identiche, con specifiche da corsa, una gara di go-kart, nonché un
percorso di abilità a bordo di Quad. Alla fine della manifestazione, ci sarà un
solo vincitore: il primo campione mondiale Mini Challenge.
Illustri
ospiti, come Mike Cooper, figlio del leggendario preparatore Mini John Cooper,
ed il "professore dei rally" finlandese, Rauno Aaltonen, che è diventato
campione europeo Mini nel 1965 ed è stato vincitore del Rally di Montecarlo nel
1967, hanno annunciato la loro partecipazione. Il programma comprende anche una
corsa con famosi fan del
marchio Mini. Naturalmente, l’area piloti è anche aperta ai visitatori che
vorranno sfruttare questa occasione per imparare a conoscere l’atmosfera dei pit
e a sperimentare da vicino il mondo Clubsport.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Mini United alla conquista dell’Adriatico