Miss Italia 2008: bellezza e carattere

Per la 69esima edizione del concorso di bellezza, insieme ad una giuria di "tecnici" – composta da Enrico Lucherini, Federico Moccia, Giovanna Ralli, Pietro Taricone e Roberta Lanfranchi – e al pubblico da casa, arriva quest’anno la grande novità della giuria di ragazzi e ragazze dai 18 ai 26 anni, provenienti da tutta Italia (tre per ogni regione).Protagoniste assolute saranno però le bellissime 100 finaliste. "Sono ragazze volitive, che studiano e lavorano, alcune sono laureate. La bellezza è importante, è un biglietto da visita e non è un peccato, ma c’è anche la personalità, il carattere, cioè la persona. Miss Italia cerca di insegnare un’etica comportamentale da tenere nel mondo dello spettacolo: la bellezza passa anche attraverso l’educazione e le buone maniere"."Quest’anno cerchiamo di conoscerle dal punto di vista caratteriale. Per questo – prosegue la Mirigliani – abbiamo chiamato un gruppo di psicologi, guidato dallo psicologo Marco Strano con la supervisione di Maria Rita Parsi, e una nutrizionista, Sara Farnetti, che insegnerà alle miss in che modo il cibo può essere un amico e non un nemico".

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Miss Italia 2008: bellezza e carattere