Modelli Esistenziali: Cd demo per i Mamuth

Tre brani, per valutare la risposta del pubblico, che rimandano a temi classici come l’introspezione, l’impegno sociale, la disaffezione alla politica ed il disprezzo di ogni forma di qualunquismo, miscelati con un sound che lascia intravedere una buona amalgama complessiva.Il primo, "Chiave di Visione", il più orecchiabile dei tre, rimanda alla necessità di un’autodeterminazione che tenga conto della vita quotidiana e delle esperienze di vita che dipingono a tinte fosche il futuro delle nuove generazioni. "Spazio Libero" calca i toni del malessere sociale e dell’insofferenza causata dall’incomunicabilità che genera la necessità di definire orizzonti nuovi che vadano dal proprio io al rapporto con il prossimo. "Modelli Esistenziali" che dà anche il nome all’album, è il più duro dei brani, con una critica forte alle convenzioni e alla corruzione che mina l’etica della società e che mette in crisi l’autodeterminazione perché costretti in rigide etichette che soffocano anche la propria capacità di essere senza appartenere.Il primo Cd demo dei Mamuth è stato registrato al BloomRecords studio di Cingoli sotto l’assistenza dell’istrionico fonico Francesco Aquilanti. "Modelli Esistenziali", possiamo affermare, ha una dignità artistica notevole considerando la complessiva freschezza della band.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Modelli Esistenziali: Cd demo per i Mamuth