MotoGP: il Dottor Rossi sbaglia ricetta

Valentino Rossi, poi, ci ha messo del suo, sbagliando una traiettoria e finendo di poco fuori dal tracciato. Un errore che gli ha costato secondi importantissimi per sperare di attaccare Stoner nelle ultime fasi di gara, al quale era stato abbastanza vicino per tutta la durata della gara. Difficile immaginare il risultato di un eventuale duello negli ultimi giri, considerando che Valentino appariva sì molto competitivo nel misto, ma che anche Casey andava forte nelle curve e che soprattutto nel rettilineo più volte aveva letteralmente "sverniciato" la Yamaha del pesarese.

Fantastico invece il terzo gradino del podio conquistato da John Hopkins su Suzuki, che per tutta la gara è riuscito a rimanere in stretto contatto con i due piloti di testa e che dopo l’errore di Rossi ha addirittura rischiato di finire in seconda posizione. Ricordiamo che per il pilota anglo-statunitense si tratta del primo podio conquistato in MotoGP.

Quarto sul traguardo Dani Pedrosa, seguito dal nostro Marco Melandri, entrambi su Honda. Ottimo il sesto posto dell’altro ducatista, Loris Capirossi, costretto ad una gara tutta in salita dopo una difficile partenza dalla 14esima posizione. Seguono Chris Vermeulen (Suzuki), Randy de Puniet (Kawasaki), Alex Hofmann (Pramac d’Antin) e Carlos Checa (Honda LCR). Dopo la gara di Shanghai, la classifica conferma Casey Stoner in prima posizione con 86 punti, 15 in più di valentino Rossi. Terzo Pedrosa a 49 punti e quarto l’altro italiano Marco Melandri, a 41; solo ottavo capirossi, con appena 30 punti dopo 4 gare.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > MotoGP: il Dottor Rossi sbaglia ricetta