MotoGP: Valentino Rossi vince all’Estoril

Partito male dall’esterno della prima fila, il centauro della Yamaha si ritrova in quinta posizione alla prima curva. Una partenza sbagliata che non pregiudica però a Rossi la possibilità di recuperare e passare il traguardo alla fine del primo giro in quarta posizione dietro a Nicky Hayden. Il pilota italiano ha subito cominciato a fare pressione su Hayden e lo ha superato al terzo giro, mentre Pedrosa raggiungeva Stoner e passava in testa alla gara. Giro dopo giro Rossi ha diminuito il distacco da Stoner fino ad arrivare a superarlo, in rettilineo, all’inizio del nono giro. Da quel momento la gara si è trasformata in un duello emozionante tra Rossi e Pedrosa: la coppia aveva quasi lo stesso passo e i due erano più veloci in diversi settori del circuito. A quattro giri dalla fine Pedrosa è andato largo e Rossi lo ha superato, per poi essere sorpassato a sua volta a causa di un errore. Con Pedrosa che cominciava a slittare e Stoner che si faceva minaccioso in terza posizione, Rossi è ritornato al comando con un sorpasso perfetto al penultimo giro e, spingendo al limite fino alla fine, ha tagliato il traguardo con 0,175 secondi di vantaggio su Pedrosa.Vittoria con dedica quella di Vale, che dichiara: "Prima di tutto voglio dedicare questa vittoria a Colin McRae, che ci ha lasciato ieri. Colin è uno dei miei idoli sin da quando ero piccolo e devo a lui la mia passione per i rally. E’ un giorno molto triste per me e sono onorato di poter dedicare a lui questa vittoria". Sul grande risultato dell’Estoril dice: "E’ una vittoria molto importante per noi sotto tutti i punti di vista. Inoltre è la quarta vittoria della stagione, e le statistiche cominciano ad essere un po’ migliori… E’ una grande emozione vincere ancora dopo così tanto tempo senza podio. Oggi la mia Yamaha e le gomme sono andate molto bene. Il nostro nuovo motore va meglio e oggi in rettilineo sono riuscito a rimanere in scia alla Honda e alla Ducati e persino ad andare più veloce di loro in alcuni punti".Per Valentino Rossi, parte del merito della vittoria va dunque ascritta alla ritrovata vena delle Michelin: "Ancora una volta – ha detto Vale – abbiamo dimostrato che quando le gomme funzionano possiamo lottare in testa". "C’è stato un gran duello con Casey ma soprattutto con Dani ed è stato un divertimento fantastico correre di nuovo così – spiega il pilota di Tavullia – al massimo e con un sacco di sorpassi. Quando ho superato Dani per la prima volta ho provato ad allungare ma era troppo forte per cui sapevo che sarebbe ritornato negli ultimi giri. Alla fine Dani ha cominciato a slittare un po’ e sapevo di essere più forte di lui in frenata in alcuni punti, per cui sono riuscito a fare un buon sorpasso. Poi quando sono uscito dall’ultima curva al penultimo giro mi è tornato alla mente ciò che è successo l’anno scorso, quando proprio in quel punto ho perso il campionato, per cui sapevo che avrei dovuto avere un vantaggio maggiore al passaggio successivo!".

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > MotoGP: Valentino Rossi vince all’Estoril