Motorola reinventa lo smartphone

Incredibile la flessibilità di questo cellulare, capace di far convergere le necessità di chi utilizza il proprio telefono sia per lavorare che per svagarsi nel tempo libero. Una delle novità sicuramente destinata a far parlare di se, è l’introduzione “a bordo” del sistema operativo Linux. Basato sulla tecnologia EDGE, più veloce del GPRS, l’A780 offre le funzionalità Java e decreta, come detto, il debutto assoluto della piattaforma Linux su cellulare. Uno smartphone decisamente completo, che integra le caratteristiche tipiche dei PDA con quelle di un telefonino di nuova generazione. Il nuovo modello Motorola offre infatti una fotocamera da 1,3 Mpixel, un lettore MP3, un registratore video e vocale, il vivavoce integrato e un browser html per la visualizzazione di pagine web. Ma è sotto il flip esterno, che integra schermo e tastiera, che si nasconde la vera sorpresa di questo telefono. Aprendolo si scopre il grande schermo TFT a colori di 240×320 pixel con tecnologia touch screen. A flip aperto l’A780 diventa quindi un vero e proprio palmare, garantendo una gestione ottimale dei formati MS Office e PDF, dei contatti, dell’e-mail e dell’agenda. Dotato di memoria fino 48 MB (TransFlash Memory), l’A780 è anche un lettore MP3 che supporta anche i formati MIDI/WAV/AMR/WMA, Real e AAC. Giaà in vendita negli Stati Uniti, arriverà nel mercato italiano alla fine del 2004.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Motorola reinventa lo smartphone