Mozzarella di Bufala: amata, nonostante tutto

Non solo, la mozzarella di bufala è forte anche a livello internazionale, dove svolge un ruolo di traino del Made in Italy, alimentare e non. Le considerazioni Coldiretti arrivano in occasione del Commissariamento del Consorzio di tutela della mozzarella di bufala da parte del Ministro delle Politiche Agricole Luca Zaia."Una decisione che – sottolinea la Coldiretti – deve aiutare a fare chiarezza su un prodotto simbolo dell’agroalimentare Made in Italy che è destinato per il 16% all’esportazione e che offre opportunità di occupazione a 20mila persone con una produzione annuale di circa 31 mila tonnellate per un valore di oltre a 300 milioni di euro".L’associazione ricorda inoltre che, dal 12 giugno 1996, la Mozzarella di Bufala Campana ha ottenuto il riconoscimento del marchio a Denominazione di Origine Protetta e ora è al quarto posto per produzione tra i formaggi DOP."Il Commissariamento deve essere l’occasione – conclude la Coldiretti – per riequilibrare la presenza degli allevatori nel Consorzio, dove fino ad ora ha prevalso la componente industriale, per realizzare un necessario e profondo cambiamento, a garanzia degli allevatori e dei consumatori".

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Mozzarella di Bufala: amata, nonostante tutto