Multe in crescita, gli automobilisti non cambiano

Se da un lato aumentano i controlli sulle strade urbane italiane, con un conseguente aumento per il numero delle multe in città, la lista delle violazioni non subisce grossi cambiamenti: parcheggio in divieto di sosta (2.192.985 multe), eccesso di velocità (227.018), irregolarità nei documenti di circolazione (167.299), passaggio con semaforo rosso (118.595) e uso del telefonino al volante (114.904).Nella graduatoria delle infrazioni figura all’ottavo posto il mancato uso delle cinture e dei seggiolini per bambini (49.840 multe), al 16esimo posto il mancato uso del casco (10.281), al 22esimo la guida in stato di ebbrezza (5.631) e al 37esimo la guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti. L’infrazione più commessa – una multa su due – è la violazione delle zone a traffico limitato e il mancato rispetto delle giornate a targhe alterne: 6.654.163 verbali nel 2008.Passando dall’altra parte ‘’della barricata", a tutela delle regole e a salvaguardia della sicurezza stradale, in città ci sono più di 12 operatori di Polizia locale ogni 10.000 abitanti, che elevano quasi 480 multe ciascuno, anche con l’ausilio di 68 autovelox fissi e 218 mobili. Firenze è la città che conta il più alto numero di verbali: quasi 3 per ogni veicolo. A Foggia, invece, 1 multa ogni 5 auto.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Multe in crescita, gli automobilisti non cambiano