Nasce Kipapa.it, l’utente fa notizia

Attualmente in fase Beta (su invito), Kipapa è frutto del lavoro di Adrien Hingert, amministratore del portale. "Essendo, prima di tutto, un utente di digg e costruendo Kipapa da zero – ha affermato Hingert – ho avuto la possibilità e il tempo per pensare a come sviluppare la tecnologia e le funzioni. Sono giunto alla conclusione che i siti non sono ‘fatti’ da chi li gestisce, ma sono fatti da chi li frequenta. Chi costruisce un sito ha il compito di crearlo abbastanza duttile da permettere a chi lo frequenta di utilizzarlo come preferisce".Per Kipapa, che in Hawaiano vuol dire "preparare la via", la tecnica di sviluppo ideale si è quindi dimostrata l’Ajax (Asynchronous JavaScript and XML), una tecnica che consente di realizzare applicazioni web rapide ed estremamente interattive. "Gli utenti sono al centro di ogni sito – spiega l’admin di Kipapa -, non un effetto secondario della tecnologia. Quattro milioni di utenti hanno trovato Wikipedia semplice e piacevole da usare e così speriamo che gli utenti di Kipapa trovino Kipapa semplice e piacevole da usare. Ma se l’utente è al centro di Kipapa questo va premiato per il suo contributo. E non sto parlando solo di una retribuzione economica, ma anche di dargli la possibilità di influenzare la direzione che deve prendere un sito. Chi meglio di un utente sa cosa serve a lui?". Presto online, Kipapa sarà accessibile al pubblico da lunedì 15 ottobre all’indirizzo www.kipapa.it.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Nasce Kipapa.it, l’utente fa notizia