Natale: gioventù spendacciona?

Le maggiori voci di spesa, previste per le festività natalizie, si concentrano soprattutto su abbigliamento, tecnologie e viaggi. Cifre alla mano, il 34% del campione in esame, spenderà per le strenne più dello scorso anno. Il 35% investirà sulla cena della Vigilia ed il pranzo di natale fra i 125 ed i 250 euro, contro il 15% della media degli adulti. Per Capodanno non si baderà a spese, se è vero che ben il 41% dei giovani intervistati spenderà fra i 125 ed i 250 euro, contro il 17% degli adulti. Dai dati emerge poi che durante le prossime festività, il 74% resterà in casa o andrà da parenti e amici ed un 15% sceglierà di viaggiare in Italia o all’estero. Per Capodanno resteranno a casa solo il 49% dei giovani, il 13% andrà in discoteca ed il 37% si metterà in viaggio. Tra questi il 75% non si affiderà a viaggi organizzati, il 31% ha già prenotato telefonicamente o via internet e il 24% aspetterà le occasioni dei last minute. In declino il tradizionale cenone di capodanno al ristorante. Giochi pirici e botti per il 39% dei ragazzi che si spenderanno tra 75 e 125 euro a testa. Il sogno nel cassetto di un viaggio intorno al mondo sembra avvicinare giovani ed adulti (23 contro 26%). Seguono nell’ordine: la casa al mare (19%) la moto (17% contro 1%) e le auto di grossa cilindrata (13% dei giovani e 5% degli adulti).

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Natale: gioventù spendacciona?