Natale: gli italiani lo temono austero

In diminuzione invece chi vede il Natale come un’occasione di speranza (dal 53 al 44%) e si dimezza la percentuale di chi lo immagina "gaudente" (dal 12 al 6%). Di conseguenza sono meno gli italiani che se lo aspettano migliore (dal 24 al 21%), o uguale (dal 57 al 50%) mentre cresce di 10 punti il numero di quelli che temono sia peggiore (dal 19 al 29%).Da segnalare inoltre che più di 14 milioni di famiglie (65% del campione) taglieranno le spese per acquisti natalizi, tenendo per i conti in sospeso (+550 milioni di euro) e per i mutui (318 mln euro) i soldi delle tredicesime.Le tredicesime ammonteranno a 37 miliardi e 877 milioni di euro, quasi 17 miliardi andranno in spese per acquisti che risultano però in calo di 1 miliardo e 173 milioni rispetto al 2007.A spendere di più in acquisti rispetto allo scorso anno resta un 4%, mentre il 65% è convinto che spenderà meno e fra questi ultimi c’è un 28% che taglierà le spese di ben oltre il 30%.Nonostante il taglio delle spese, i regali si faranno lo stesso. Quali i preferiti? In testa troviamo l’abbigliamento (43% delle risposte), poi cibo e vino (un altro 26%), i libri (17%) che soffiano il terzo posto ai giocattoli (16%). C’è un 9% che pensa poi ad un viaggio, mentre non pare annata per i gioielli confinati ad un 2%. Da segnalare infine, il boom dei mercatini di Natale, un’occasione gradevole per passare qualche ora serena in un’atmosfera festosa… e magari trovare un regalo low-cost.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Natale: gli italiani lo temono austero