Nel tradimento gli uomini battono le donne

Per quanto riguarda le città dove si tradisce di più, in vetta ci sono le metropoli, con Milano che precede Roma. Se il 70% dei tradimenti è rappresentato dalle cosiddette scappatelle, che nel 60% dei casi avvengono durante l’orario di lavoro (specie la pausa pranzo), sorprendente è il fatto che circa la metà delle coppie decide di "sorvolare" sul discorso corna e proseguire il rapporto. Simbolo dei tempi che cambiano è poi il fatto che Facebook, social network e chat sembrano fornire "l’aggancio" giusto per trovare l’amante.E quando il perdono non viene concesso al partner fedifrago? Il rischio è di finire in miseria. L’Ami, in relazione ai dati sulla povertà diramati dalla Caritas, ha confermato che circa 800 mila cittadini italiani (80% uomini e 20% donne), a seguito di separazioni o divorzi, vive in situazioni di totale indigenza."Anche impiegati ed operai che, sulla carta, godono di una busta paga di circa 2.000 euro netti al mese (e quindi non censiti tra i cosiddetti poveri) possono trovarsi in situazioni di tracollo economico laddove devono versare per il mantenimento dei familiari e/o per il mutuo della casa coniugale quasi il 70% del loro stipendio", spiega il presidente nazionale Ami avv. Gian Ettore Gassani.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Nel tradimento gli uomini battono le donne