New York: Tao Asian Bistro

Non è il caso del TAO Asian Bistro, situato sulla 42° strada tra la Park e la Madison Avenues. Nonostante sia aperto dal 2000, vanta un’interminabile lista di attesa per poter accedere e gustare una delle sue innumerevoli specialità di cucina asiatica. Per riservare un tavolo nel week-end occorre superare una lista di attesa di almeno un mese. Frequentato da star del calibro di Nicole Kidman, Tom Cruise, Robert De Niro, Sir Anthony Hopkins, Ricky Martin, è tuttora sulla cresta dell’onda ed è considerato uno dei migliori ristoranti orientali della città. Il mix è molto semplice: ambiente ricercato, un’ottima cucina e la caratteristica musica disco sparata a livelli altissimi. Varcata la soglia di entrata si è trasportati in un altro mondo, concepito per rilassare e soddisfare tutti i sensi. Oltrepassato il bar, una sorta di
camera di decompressione prima della sorpresa vera e propria, si accede al ristorante: un’enorme sala quadrata posta su due livelli in stile
etnico-orientale con un gigantesco buddha di almeno 5 metri d’altezza che ci accoglie e ci osserva in evidente stato di beatitudine.
L’atmosfera d’incanto, l’azzeccata illuminazione fusion e l’ambientazione raffinata rendono il locale veramente unico. Nulla è lasciato al caso; dalle bottiglie d’acqua personalizzate alla scelta dei cucchiaini, dalle bacchette ai servizi di porcellana cinese. Gli innumerevoli camerieri sfrecciano tra i tavoli trasportando prelibatezze da gustare della hong-kong, japanise e tahi cuisines. Tutto è
da provare dal sushi ai dumplings, dal sashimi alle specialità vietnamite, senza tralasciare i dessert, vere e proprie leccornie. I prezzi sono decisamente ragionevoli per New York. Assolutamente immancabile, per una serata che rimarrà nel cuore.
Andrea Lanari

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > New York: Tao Asian Bistro