Nintendo Revolution: controller a una mano

Una novità assoluta che Iwata ha così descritto: "La sensazione è così naturale e reale che, non appena il giocatore userà il controller, gli girerà la testa al pensiero di quanto questo potrà cambiare il modo di giocare". Sconvolgente ed "allettante", l’avveniristico controller non si limiterà alle classiche funzioni, ma permetterà anche il collegamento con altre espansioni. Su tutte, un’unità analogica tipo "nunchaku", destinata ai veri amanti dei videogames. Il controller potrà inoltre essere utilizzato in maniera tradizionale con i giochi del NES, SNES N64 e GameCube. Nel discorso di Satoru Iwata non si è parlato solo del controller, ma anche dell’innovativo Nintendogs per Nintendo DS: il simulatore di cuccioli che ha già fatto registrare oltre 1 milione e mezzo di copie vendute tra Giappone e Stati Uniti. E’ proprio sulla nuova console Revolution e sul Nintendogs, infatti, che la società di Kyoto (Giappone) vuole scommettere per l’immediato futuro. L’introduzione dell’avveniristico controller rilancia prepotentemente le azioni di Nintendo Revolution che, nel 2006, sarà chiamata a confrontarsi con la "Playstation 3" di Sony e la Xbox 360 di Microsoft… che la sfida tra giganti abbia inizio.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Nintendo Revolution: controller a una mano