Non aspettare, Corri la Vita!

Invariata la
formula: minimaratona per gli sportivi, passeggiata tra palazzi e giardini della
Firenze più antica per le famiglie. Come corollario, piogge di regali per tutti
i partecipanti e tanti volti noti del mondo dello spettacolo e dello sport. Tra
gli ultimi arruolati Vittoria Puccini, Margherita Buy, Anna Valle e Benedetta
Massola.
“Corri la vita è già una bella e importante tradizione che risponde a
un’esigenza sociale molto diffusa”, ha detto il presidente del comitato
organizzatore Bona Frescobaldi. “Firenze saprà rispondere anche questa volta
con generosità e slancio”, hanno aggiunto il sindaco Leonardo Domenici e
l’assessore allo sport Eugenio Giani, che l’anno scorso tennero a battesimo
la manifestazione. “Grazie a Corri la Vita 2003 ora disponiamo di strumenti
efficientissimi”, ha spiegato Marco Rosselli Del Turco, direttore scientifico
del CSPO (Centro Studio Prevenzione Oncologica di Firenze), beneficiario dei
proventi insieme allo studio HOT del professor Umberto Veronesi. In
virtù delle speciali caratteristiche, Corri la Vita si svolge da questa
edizione sotto l’alto patronato della Presidenza della Repubblica. Promotori:
Regione Toscana, Provincia di Firenze, Comune e CONI. Tra i numerosi
sostenitori, hanno risposto per primi Emporio Armani che offrirà 5.000 T shirt
con il logo della manifestazione, Bulgari, Findomestic, Firenze Fiera, Gucci,
Pitti Immagine e Universo Sport.
I proventi dell’edizione 2004 avranno doppia destinazione. Un parte verrà
devoluta per la realizzazione a Firenze, entro il 2005, di un Centro di
Riabilitazione Oncologica. Lo hanno progettato CSPO
e LILT prevedendo
un equipe di dodici tra medici, psicologi, fisioterapisti e infermieri,
specializzati nella riabilitazione fisica e psichica delle donne operate al seno.
20.000 euro verranno invece impiegati per la creazione di dieci borse di studio
da 2.000 euro con cui FILE contribuirà alla nascita del primo Master in
“Terapia del dolore, cure palliative e cure di fine vita in terapia
intensiva” che l’Università di Firenze istituirà dal prossimo novembre.
Doppia la formula: minimaratona di circa 12 km per atleti di entrambi i sessi;
passeggiata non competitiva di circa 6 km, ovviamente aperta a tutti, grandi e
piccini. Entrambi i percorsi vedranno la partenza e l’arrivo in piazza S. Croce. 
La quota minima d’iscrizione è 10 euro (gratis i bambini). Ogni partecipante
potrà diventare lui stesso centro di raccolta fondi cercando sponsor tra
familiari, amici e conoscenti, e gareggiando anche a loro nome. Ecco come
versare il proprio contributo: in banca (da lunedì 10 maggio, da tutte le
filiali Banca Cassa di Risparmio di Firenze, è possibile effettuare a costo
zero bonifici sul conto 5/01 dell’Agenzia 9, Abi 6160 Cab 02809, causale
“Corri la Vita”); alla posta (c/c 12911509 intestato LILT, Sezione di
Firenze, Viale Volta, 173 – 50131 Firenze, causale “Corri la Vita”);
nella sede fiorentina della LILT (Viale A. Volta 173, 50131 Firenze.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Non aspettare, Corri la Vita!