Notte Rosa: un milione e mezzo di presenze

Il nutrito programma di appuntamenti ed un’atmosfera a dir poco magica hanno offerto uno spettacolo unico, un’attrattiva irrinunciabile per il fiume di persone che ha invaso strade e locali. Andrea Gnassi, assessore al turismo della Provincia di Rimini, ha voluto ringraziare tutti, da coloro che sono intervenuti a chi ha reso possibile la Notte Rosa: "Grazie. Un milione e mezzo di grazie. Tanti grazie quante erano le persone che insieme a noi hanno vissuto questa notte. Grazie. Che altro si può dire di fronte allo spettacolo offerto da Riviera di Rimini in occasione della Notte Rosa? Quando accade qualcosa che propone l’inconfondibile timbro della bellezza, l’unico sentimento è la gratitudine". "Erano anni – ha proseguito Gnassi – che la Riviera non forniva un’immagine così forte e piena di energia. Era già successo l’anno scorso, con grande sorpresa di molti, e quest’anno il successo si è moltiplicato. La Notte Rosa si è confermata un prodotto turistico vincente, la Riviera si è rivelata ancora una volta un grande media che comunica sogni ed emozioni".Sempre l’assessore ha poi voluto fare una rapida carrellata su quella che è stata una notte indimenticabile: "Tutte le località della costa – Bellaria Igea Marina, Rimini, Riccione, Misano Adriatico, Cattolica – hanno espresso il meglio. La Notte Rosa è accaduta soprattutto qui, a casa nostra, dove si sono aggiunti i nostri vicini amici della Repubblica di San Marino. Che spettacolo Riviera di Rimini vista dall’alto dell’elicottero. Imbragati con cameraman e fotografi, cercavamo di documentare l’evento per poi comunicarlo. Una fantasia di luci, la meravigliosa coreografia dei fuochi d’artificio simultanei, l’immagine di una terra viva. Il Grand Hotel, il Ponte di Tiberio, la Novarese, piazzale Roma, i lungomari, viale Ceccarini, il circuito di Misano, piazze e viali da Bellaria a Cattolica: sembrava di essere in una navicella spaziale in volo su un pianeta colorato di rosa, gioioso e positivo. E poi con lo scooter, farsi strada a fatica tra la grande folla e scoprire con l’occhio come lungo tutta la costa non vi fosse un angolo che non proponesse un fiocco, un palloncino, una maglietta, una illuminazione, un simbolo per affermare la propria partecipazione ed esprimere con quel segno e quel gesto un sentimento positivo. Tutti gli eventi hanno avuto straordinario successo: dai grandi concerti coi Big della musica nazionale e internazionale agli eventi che danno profilo (il dj Set di Santarcangelo dei Teatri al festival di poesia medievale a Castelsismondo, Fracesca je t’aime, le "albe", le danze, la musica) alle miriadi di iniziative messe in campo da comitati turistici, privati, associazioni".

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Notte Rosa: un milione e mezzo di presenze