Nuova Audi Q7: elegante ed efficiente

Sul frontale della nuova Audi Q7 spicca la grande griglia del radiatore single-frame dal design rinnovato, con listelli cromati verticali che si stagliano sulla vernice nera lucida della calandra. Anche i paraurti sono stati ridisegnati. Nella sezione inferiore sono verniciati in colore a contrasto: nero o grigio, secondo il colore della vettura. La nuova protezione sottoscocca integrata evidenzia, al centro del paraurti, una incisiva nervatura.

Oltre ai gruppi ottici alogeni di serie, sono disponibili le luci xeno plus e una nuova versione dei fari "adaptive light" di cui sono parte integrante non solo abbaglianti, anabbaglianti e speciali luci autostradali, ma anche fari direzionali adattivi e luci di svolta dinamiche. Nei fari allo xeno, le luci diurne sono costituite da diodi raccolti in fasce luminose disposte a U. Anche gli indicatori di direzione – costituiti da segmenti luminosi posti sul lato superiore delle prese d’aria – sono a tecnologia LED.

Sono state rielaborate anche le modanature alle portiere. I cerchi in lega 7,5Jx18 calzano pneumatici 235/60. Nelle motorizzazioni V6 i cerchi sono a sette razze e nelle motorizzazioni V8 a sei. Tra gli undici colori disponibili per la Audi Q7, quattro sono nuovi: bianco ibis, grigio grafite metallizzato, marrone tek metallizzato e nero orca metallizzato.

Novità tecnologiche e stilistiche riguardano anche l’interno della vettura, con numerosi dettagli dei comandi che sono stati ridisegnati e impreziositi da elementi cromati. Nuova anche la gamma di colori e materiali per gli interni. I rivestimenti dei sedili sono di colore nero e grigio luce; le pelli, invece, in marrone terra, beige savana e beige cardamomo. Gli inserti di serie sono di colore nero opaco e, nei pacchetti di design opzionali, anche in alluminio e radica.

Per quanto riguarda i propulsori, Audi Q7 è disponibile in sei differenti motorizzazioni con iniezione diretta del carburante. I motori a ciclo Otto sono due. Sono quattro, invece, i motori Diesel, tra i quali spicca il V12 TDI. La forza motrice viene trasmessa alla trazione integrale permanente quattro, che privilegia leggermente il retrotreno, mediante un cambio automatico a sei rapporti Tiptronic. Il 3.0 TDI eroga 240 CV (176 kW) e offre, tra i 2.000 e i 2.250 giri, 550 Nm di coppia. Il 3.0 TDI clean diesel è fornibile a richiesta e soddisfa le severe norme statunitensi LEV II Bin 5 e anche quelli che dovrebbero essere i valori limite della norma Euro 6 prevista per il 2014. Anche nella Q7 4.2 TDI i consumi sono stati drasticamente ridotti passando da 11,1 a 9,9 l/100 km. Contemporaneamente il Diesel V8 è diventato ancora più potente: 340 CV (250 kW) con una coppia massima di 760 Nm, disponibile tra i 1.750 e i 3.000 giri. Passando ai motori a benzina, il 3.6 FSI è un V6 con angolo ristretto fra le bancate, con una potenza di 280 CV (206 kW), ed eroga, tra i 2.500 e i 5.000 giri, una coppia di 360 Nm. Il 4.2 FSI eroga 350 CV (257 kW) e una coppia di 440 Nm a 3.500 giri.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Nuova Audi Q7: elegante ed efficiente