Nuova Vespa S, torna il fascino dei ’70

Come tradizione, sono quindi sportività, dinamismo e freschezza le caratteristiche che animano la nuovissima Vespa S. Il manubrio, ad esempio, è ridotto al minimo e ospita un nuovo faro rettangolare, regalando una citazione esplicita della straordinaria 50 Special degli anni ’70.

La mascherina anteriore si rinnova e torna a essere più importante, ospitando una nuova presa d’aria, mentre il parafango è ridotto al minimo per valorizzare lo schema della sospensione. Ma è lo scudo anteriore che si rinnova maggiormente grazie ad una struttura che recupera la purezza della linea che ha sempre caratterizzato Vespa. Il vuoto diventa protagonista e lo scudo nella semplicità del suo minimo spessore torna a essere segno distintivo.

La sella, di nuova concezione, è disponibile in due versioni: una monoposto che valorizza la sportività e il dinamismo e una biposto per privilegiare comfort e fruibilità. Entrambe rifinite con nuovi materiali e impreziosite da un cadenino chiaro che ne sottolinea la forma. Anche il posteriore si rinnova completamente: la linea è semplice e slanciata, con un nuovo fanale che, espressamente disegnato per questa versione, ne accentua ulteriormente il dinamismo.

Vespa S è proposta nelle classicissime cilindrate 50 e 125 cc. Cubature "mito" che hanno costruito la leggenda di Vespa. La 50 cc a due tempi conferma le sue doti di veicolo per giovanissimi mentre la 125, equipaggiata con un moderno ed ecologico propulsore quattro tempi, si distingue per le prestazioni, l’economicità di esercizio e il rispetto assoluto della più severa normativa anti inquinamento (Euro 3).

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Nuova Vespa S, torna il fascino dei ’70