Nuove regole per gli integratori

Il Codex, commissione congiunta di FAO e WHO, ha come obiettivo quello di
stabilire le norme di commercializzazione dei prodotti alimentari. In questo
contesto, nell’appuntamento romano, i delegati di oltre 100 paesi hanno preso in
esame la normativa sull’etichettatura degli integratori. Si tratta di nuove
linee guida concepite per informare i consumatori sui livelli consigliati di
assunzione, oltre i quali gli integratori potrebbero essere dannosi per la
salute, nonché per garantire i livelli minimi di vitamine e minerali che il prodotto
dovrebbe contenere. Le regole messe a punto dal Codex non sostituiranno le
normative nazionali, ma si propongono come base per i paesi che vorranno fare
maggiore chiarezza nel settore degli integratori vitaminici e minerali. E’
inoltre escluso che la Commissione del Codice Alimentarius
possa intervenire per imporre la prescrizione medica nell’acquisto degli
integratori alimentari, attualmente considerati prodotti da banco. Rimane
comunque forte la preoccupazione delle associazioni di attivisti per la libertà
di cura, che contestano l’intervento del Codex, visto come un provvedimento
restrittivo per i paesi più liberali e, allo stesso tempo, un incoraggiamento
per quelli che considerano gli integratori alla stregua dei medicinali.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Nuove regole per gli integratori