Nuove tecniche in aiuto della vista

Insieme alle lenti intraoculari colorate e multifocali per la cataratta, è una delle principali novità che saranno presentate in occasione di Refr@ctive.online, il Congresso Internazionale di Oculistica in programma dal 15 al 17 settembre 2005 a Milano. L’appuntamento scientifico, giunto alla sesta edizione, è organizzato dal dott. Paolo Vinciguerra, responsabile dell’Unità Operativa di Oculistica di Humanitas. L’ospedale di Siena e Humanitas sono i primi centri italiani a curare il cheratocono con una nuova tecnica messa a punto in Germania: la terapia di cross-linking corneale, basata sull’utilizzo di raggi ultravioletti, che permette di arrestare l’evoluzione del difetto. Fino ad oggi la cura era affidata ad occhiali speciali o lenti a contatto, se non al trapianto in caso di evidente deformazione della cornea. "Il cross-linking corneale è assolutamente indolore e viene effettuato in Day-Hospital – spiega il dottor Paolo Vinciguerra, responsabile dell’Unità Operativa di Oculistica di Humanitas -. Sulla superficie della cornea viene instillata una sostanza fotosensibile che, illuminata dai raggi UV, genera l’avvicinamento delle lamelle corneali (gli strati che compongono la superficie della cornea) solo dove necessario, senza danneggiare le cellule circostanti della retina". Va sottolineato che gli effetti del trattamento hanno una durata di 4-5 anni, dopodiché può essere necessario ripetere l’intervento. Inoltre, Humanitas è il primo ospedale italiano ad utilizzare lenti intraoculari di ultima generazione per la cataratta, del tutto simili al cristallino naturale per colore, morfologia e caratteristiche ottiche. Si tratta di lenti colorate, di un giallo paglierino: a differenza di quelle comuni (trasparenti), proprio come il cristallino hanno la capacità di filtrare i raggi solari ultravioletti che a lungo andare danneggiano la retina.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Nuove tecniche in aiuto della vista