Obesità e più piccoli: Europa elogia aziende

Mangiare più frutta e verdura e meno grassi sta diventando una buona abitudine degli europei, anche se permangono problemi legati all’attività fisica ad agli stili di vita salutari. Meno del 30% dei cittadini ha un’attivita fisica intensa e regolare. Quello che l’85% degli europei chiede è poi un ruolo più attivo delle istituzioni nella lotta all’obesità, soprattutto quando si tratta di bambini che, secondo 9 persone su 10, vengono influenzati dalla pubblicità nella scelta di cibo e bevande.Markos Kyprianou, commissario europeo responsabile per la salute e la tutela dei consumatori, ha comunque voluto elogiare alcune grandi imprese del settore alimentare e della distribuzione per gli impegni assunti (146 sino ad oggi) nella lotta contro l’obesità nell’mbito della piattaforma d’azione europea per l’alimentazione, l’attività fisica e la salute. E proprio a proposito di bambini, Kyprianou si è soffermato su nove società produttrici di bibite analcooliche appartenenti all’UNESDA (tra cui Coca-Cola e Pepsi Cola), che si sono impegnate a non produrre pubblicità rivolte ai bambini di età inferiore a dodici anni. McDonald ha invece optato per l’introduzione di informazioni nutrizionali sulle confezioni dei suoi prodotti in tutta Europa, Unilever modificherà la composizione di alcuni prodotti, e Kraft si è impegnata a non effettuare azioni pubblicitarie rivolte ai bambini per i prodotti che non rispondono a corretti standard nutrizionali.’Questi impegni – ha dichiarato Markos Kyprianou – costituiscono dei buoni esempi di misure concrete e verificabili adottate dall’industria per lottare contro l’obesità e il sovrappeso. La piattaforma europea comincia a dare i suoi risultati. Desidero perciò congratularmi con le imprese che si sono impegnate, incoraggiarle a proseguire i loro sforzi e invitare le altre a seguire il loro esempio, o a fare ancora meglio".

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Obesità e più piccoli: Europa elogia aziende