Odore maschile: gay come le donne

Stando ai dati forniti dall’equipe guidata dalla dottoressa Ivanka Savic, il cervello di un individuo gay  reagirebbe infatti  in modo simile quello di una donna se sollecitato dalla presenza del testosterone. La ricerca è stata condotta su un campione composto da uomini e donne eterosessuali, nonché da alcuni uomini omosessuali.

L’esperimento è consistito nell’analizzare le risposte celebrali degli individui di fronte a sostanze derivate dagli ormoni sessuali di entrambi i sessi. Per studiare le reazioni dei 36 soggetti coinvolti nello studio, i ricercatori svedesi hanno utilizzato la tecnica della tomografia ad emissione di positroni (PET), grazie alla quale è stato possibile verificare le alterazioni cerebrali prodotte dalle varie sostanze fatte annusare agli individui. E’ così emerso che sia le donne, che gli omosessuali, reagiscono in modo pressoché identico alle sollecitazioni provocate dal testosterone, cioè dall’ormone maschile. La sostanza sollecita l’ipotalamo, in particolare nella zona preottica, la porzione del cervello coinvolta nelle attività sessuali. Gli stessi ricercatori stanno ora studiando se la stessa cosa avviene per le donne omosessuali, per verificare se in questo caso si possa riscontrare una somiglianza con le reazioni agli estrogeni del cervello dei maschi eterosessuali.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Odore maschile: gay come le donne