Ok della Commissione ai domini .eu

La comunicazione ufficiale arriva dopo l’accordo siglato lo scorso 21 marzo tra l’EURid e l’ICANN. Le due sigle rappresentano, rispettivamente, l’organismo selezionato dalla Commissione Europea per gestire il registro .eu e l’”Internet Corporation for Assigned Names and Numbers”, il gestore mondiale degli indirizzi presenti in Internet. In occasione dell’ufficializzazione dell’evento, la Commissione Europea ha voluto diffondere una nota: “Dall’inizio del 2006 il mondo degli affari e i cittadini che registreranno indirizzi con il dominio .eu potranno beneficiare di una più alta visibilità all’interno del mercato comune dell’Unione Europea”. Un parto travagliato, quello del dominio .eu, ma che ora sembra far tutti felici. A dimostrare particolare soddisfazione è Viviane Reding, commissario europeo per la Società dell’informazione e i Media, per la quale si tratta di “un pietra miliare nella storia del progetto .eu”. L’ultimo passo dovrà essere ora intrapreso dall’EURid con l’assegnazione dei diritti di registrazione ai vari “registrar”, le società che rappresentano l’ultimo anello della catena tra “autorità e pubblico”. Restano poi da definire i parametri per la registrazione. Toccherà ancora all’EURid definire una “strategia” per l’assegnazione del dominio .eu. Mancano quindi alcuni dettagli e per questo motivo Martin Selmayr, riportando il pensiero della Reading, ha voluto raccomandare “di diffidare delle società private che già ora assicurano di poter garantire la registrazione di un indirizzo con dominio .eu”. Secondo le prime indiscrezioni, fornite dallo stesso Selmayr, tra settembre e ottobre 2005 dovrebbe partire quello che è stato definito il “sunrise period”, della durata di quattro mesi. In questo lasso di tempo, le istituzioni pubbliche e le società in possesso di un marchio depositato potranno far valere una sorta di “prelazione” per registrare i propri nomi con il nuovo suffisso europeo. Per tutti i privati, lo startup è invece previsto per il primo gennaio del 2006.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Ok della Commissione ai domini .eu