Olimpiadi: un Braciere di 57 metri

La versione 2006 del Braciere Olimpico nato nel 1928 è un progetto creativo che nasce dalla volontà di rappresentare in un unico oggetto la tensione della Sfida Olimpica: 5 colonne portanti si lanceranno verso l’alto con forza e dignità, rappresentando i valori dello Spirito Olimpico. Curato da Pininfarina, che ha ideato e ingenierizzato anche la Torcia Olimpica, il Braciere mostrerà nella corsa verso il cielo la tensione agonistica che genererà una torsione, pura energia, che si trasformerà immediatamente in Fiamma. Alto ben 57 metri, il braciere di Torino 2006 dovrebbe guadagnare il titolo di braciere più alto nella storia delle Olimpiadi. Composto da 3 "conci" (segmenti) rispettivamente di 31m, 15m e 11m (la parte torcente), il braciere sarà visibile dall’intera città già dall’arrivo del primo segmento, il quale supererà di ben 5 metri l’altezza dello Stadio Olimpico. Il braciere si comporrà di 5 strutture tubolari del diametro di 60 cm, che si articoleranno all’interno di una circonferenza di 3 m di diametro. Un sesto tubo centrale partirà dalla base ed arriverà alla sommità allargandosi negli ultimi tre metri, così da permettere la presenza dei bruciatori necessari per ottenere una fiamma di ben 4 metri di altezza. I 5 tubi esterni subiranno una torsione nella parte finale e saranno attraversati da quello centrale. Il Braciere Olimpico di Torino 2006 verrà acceso il 10 febbraio, durante la Cerimonia di Apertura, e custodirà la fiamma fino al 26 febbraio, giorno di chiusura dei XX Giochi Olimpici di Torino 2006. In vista dell’inizio dei giochi, Claudio Baglioni ha intanto annunciato il titolo dell’Inno Ufficiale, che si chiamerà "VA"’ nella versione italiana e "GO" in quella inglese.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Olimpiadi: un Braciere di 57 metri