Onorato: il re match è un’opportunità

Ricordiamo che Mascalzone Latino aveva infranto il regolamento di stazza dell’America’s Cup Class, un’infrazione che secondo la Giuria non ha comunque avuto significativi effetti sull’esito del match. Il team italiano aveva infatti tenuto il paterazzo in riposo lungo l’albero fino alla seconda bolina per evitare resistenza ma lo ha poi montato prima dell’ultima poppa per supportare meglio la testa d’albero.

Desafío Español aveva chiesto alla Giuria di squalificare Mascalzone Latino-Capitalia Team e di assegnare al team spagnolo i due punti della vittoria proprio per l’uso illegale del paterazzo. Un’infrazione della regola incidentale, "uno stupido errore", che ha comportato il non rispetto di un emendamento dell’ACC Rule. La Giuria ha quindi stabilito che la soluzione più equa non fosse la squalifica ma la ripetizione del match e una multa di 10mila euro.

Oggi, in conferenza stampa, Vincenzo Onorato ha parlato di un’opportunità sportiva per dimostrare che sia davvero il migliore sull’acqua. "La giuria ha detto che l’infrazione è stata ininfluente per l’andamento della regata – ha però voluto sottolineare il patron di Mascalzone Latino – ma alla fine il match si deve rifare. È un caso particolare perché è la prima volta in 37 anni che una protesta viene accettata senza bandiera rossa e senza notificazione. Comunque, questa vicenda davvero singolare, ha un lato sportivo importante che è quello di vedere chi è il più bravo, e questo è sport".

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Onorato: il re match è un’opportunità