Opel Antara, per aggredire il terreno dei SUV

Un prodotto dedicato al segmento del mercato europeo in più rapida espansione, quello di SUV e crossover, che dal 1998 ad oggi ha raddoppiato la sua quota. Opel Antara, la cui versione destinata alla produzione in serie è oramai ultimata, unisce il carattere sportivo del coupè Antara GTC e lo trasporta in una dinamica ed elegante 5 porte, dotata di 5 posti e di una grande versatilità interna. Il design di Antara, fortemente caratterizzato, si distingue per la robusta parte inferiore del corpo vettura e per la carrozzeria contraddistinta da linee forti combinate con superfici tese per combinare sportività e stile. Dettagli realizzati con grande cura come l’apertura sul cofano motore e la mascherina attraversata da una larga barra cromata sulla quale spicca il marchio Opel mettono in risalto l’alta qualità della vettura e l’identità di marca. Opel Antara offre un’elevata altezza da terra, ruote di grandi dimensioni e robusti elementi di protezione, mantenendo comunque dimensioni esterne abbastanza compatte (è lunga 4,57 metri, larga 1,85, alta 1,70). Gli interni richiamano lo stile e l’eleganza delle berline di classe superiore e sono arricchiti da sedili avvolgenti di tipo sportivo che mettono in risalto il carattere dinamico tipico di un SUV. Come avviene su tutte le Opel, strumenti e comandi sono disposti in modo ergonomico: la console centrale con il display informativo, così come l’intera plancia, sono organizzati in modo da tenere in grande considerazione le esigenze del guidatore. Sulla vettura ci sono poi innovativi sistemi audio e di comunicazione mobile già presenti su altri modelli Opel, tra i quali il navigatore a base DVD e la funzione Bluetooth. La gamma delle motorizzazioni comprenderà inizialmente tre propulsori a 4 valvole per cilindro, tutti montati trasversalmente. Il più potente di questi è assai simile ai 6 cilindri che equipaggiano le attuali Opel Vectra e Signum. Il V6 a benzina destinato ad Opel Antara ha infatti una cilindrata di 3.200 cc, sviluppa 224 CV (165 kW) ed è abbinato ad una trasmissione automatica con funzione ActiveSelect. Secondo Opel, sarà però il 2.000 turbodiesel common-rail da 150 CV (110 kW) – abbinato ad un cambio manuale a 5 marce oppure alla stessa trasmissione automatica offerta con il V6 – ad avere maggiore successo presso il pubblico. La motorizzazione d’ingresso sarà invece un 4 cilindri benzina bialbero di 2.400 cc da 141 CV (104 kW) con un contralbero di equilibratura. La trazione integrale a gestione elettronica di Opel Antara unisce i tipici vantaggi della trazione anteriore a quelli della trazione integrale permanente. Il suo differenziale elettroidraulico a controllo elettronico garantisce una ripartizione ottimale della coppia motrice tra gli assali anteriori e posteriori in tutte le condizioni operative. Le sue componenti meccaniche sono completamente integrate con i sistemi ABS ed ESP per migliorare il controllo della vettura e la sicurezza attiva. Altre dotazioni di serie sono l’assistenza idraulica alla frenata (HBA), la protezione attiva anti-ribaltamento (ARP) e il controllo della velocità in discesa (DCS) che permette di affrontare con la massima sicurezza discese anche molto ripide. A richiesta, sarà inoltre ottenibile il controllo elettronico di un eventuale rimorchio (TSA). Le sospensioni anteriori McPherson e quelle posteriori a quattro punti di attacco fanno sì che Antara abbia una tenuta di strada simile a quella di Opel Vectra e Signum. L’impianto frenante si avvale di quattro grandi freni a disco ventilati. La nuova Antara sarà presentata, in anteprima mondiale al pubblico, il prossimo 30 settembre in occasione del prossimo Salone dell’Automobile di Parigi.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Opel Antara, per aggredire il terreno dei SUV